Canone Rai

Canone RAI 2016: cosa cambia?

Commenta

Come cambia il Canone RAI con il decreto di stabilità.

Tra i numerosi punti presenti nella Legge di Stabilità è presente anche la voce “Riduzione canone RAI”. E’ infatti stati abbassato l’importo del suddetto canone a 100,00 euro e il relativo versamento verrà effettuato tramite le bollette dell’energia elettrica, che esporranno una voce dedicata.

Con l’inserimento del canone in bolletta è stata altresì semplificata la modalità di pagamento; se la bolletta è domiciliata in banca con addebito diretto sul conto corrente, tale domiciliazione si estenderà automaticamente al canone RAI.

Il pagamento avverrà in un’unica soluzione e andrà effettuato solamente per la prima casa.

La sanzione in caso di mancato pagamento è invece fissata tra le 2 e le 6 volte l’importo del canone stesso, tra quindi 200,00 euro e 600,00 euro.

Continueranno ad essere in vigore esenzioni per gli over 75 e per famiglie a basso reddito.

Una novità significativa è la “presunzione del possesso di un apparecchio televisivo ove sia presente un’utenza elettrica”, in pratica chiunque utilizzi il servizio elettrico è ritenuto possessore di una televisione ed è quindi tenuto a pagare il canone. In caso non si possieda una tv si renderà necessario documentarlo tramite un’autocertificazione, in questo modo non sarà necessario il pagamento del canone, altrimenti obbligatorio.

Potrebbe interessarti leggere