workplace by facebook

Facebook lancia Workplace, il social network per aziende

Facebook At Work cambia nome e apre a tutte le aziende.

Facebook At Work, il progetto Business di Facebook è da oggi disponibile per tutte le aziende, in una nuova veste. Workplace, questo il nuovo nome della piattaforma, è un social network dedicato a imprese, aziende e organizzazioni non profit.

Lo scopo di Workplace è di andare a sostituirsi a tool aziendali interni con le medesime funzioni, trasformandosi nella principale soluzione aziendale utilizzata per gestire contatti e progetti tra dipendenti.

workplace

Il funzionamento di base è identico a quello di Facebook, riversato però all’interno di una singola azienda. E’ possibile pubblicare post, scorrere il news feed, fare commenti, postare immagini e vide, nonchè trasmettere Live Video. Oltre a queste funzioni è possibile realizzare videoconferenze e chat di gruppo, nonchè condividere file.

Si tratta, in pratica, di un social network aziendale interno, pronto a sostituire e-mail e altre forme di comunicazione intraziendali; ad esempio una presentazione aziendale potrà essere gestita tramite live streaming, potrà essere creato un gruppo dedicato ad un determinato progetto, gestire un brainstorming virtuale e così via.

Il servizio non è però gratuito, ma Facebook spera di ottenere un ottimo riscontro dagli utenti, visti i costi esigui. Un’azienda non dovròà pagare per ogni utente aziendale creato, ma solo per quelli che vengono effettivamente utilizzati durante la singola mensilità, con tariffe di 3 dollari per utente fino a 1.000 utenti, 2 dollari fino a 10mila utenti e infine a 1 dollaro per un numero superiore. La formula è molto interessante, e può risultare particolarmente vantaggiosa qualora alcuni utenti necessitino di utilizzare Workplace solamente a spot.

workplace

A breve saranno inoltre disponibili anche i gruppi multi-aziendali, dove dipendenti di differenti società potranno confrontarsi e collaborare.

Workplace porta con sè anche strumenti di analisi e integrazioni con autenticazione unica, tool per integrarlo a sistemi IT esistenti. Manca però la possibilità di configurare la soluzione on-premise, nonchè la creazione e la gestione interna di documenti (fogli di calcolo, testi, presentazioni).

Si configura quindi come diretto concorrente di soluzioni come Slack. A differenza di quest’ultimo, al momento, non supporta però l’integrazione con soluzioni di terze parti.

Il progetto riuscirà ad attirare l’utenza sperata? La tutela di privacy e la riservatezza dei dati aziendali sarà garantita e tutelata in modo ideoneo? Gli utenti aziendali di Workplace saranno ovviamente differenti e separati da quelli privati di Facebook, in modo che dati personali ed informazioni aziendali riservate rimangano in compartimenti distinti.

I test sono iniziati nel 2014 e oggi sono oltre 1000 le organizzazioni lo usano, con maggior diffusione in India, Stati Uniti, Norvegia, Regno Unito e Francia.

Potrebbe interessarti leggere