facebook moments

Facebook Moments disponibile anche in Europa

Commenta

Moments arriva in Europa, ma senza riconoscimento facciale.

Moments è un app di Facebook che permette di creare album legati ad eventi specifici e condividerli con le persone presenti nelle foto, basandosi su filtri come la posizione, la data dello scatto ed il riconoscimento facciale. In praticca l’applicazione si occupa di catalogare le fotografie e renderle disponbili a tutte le persone che compaiono negli scatti, andando a creare una sorta di album condiviso tra i partecipanti a una festa, una vancanza o dedicato a una giornata passata insieme.

E’ stata lanciata negli USA già lo scorso anno, ma a causa dei problemi legati al riconoscimento facciale nei confronti delle normative privacy europee, l’app non era stata lanciata nel nostro continente.

Ora finalmente è disponibile una versione di Moments per l’Europa e per il Canada, anch’esso restrittivo a livello di privacy, privata delle funzioni di riconoscimento facciale  automatico.

La versione USA di Moments attraverso un algoritmo di riconoscimento facciale associa in maniera automatica i volti delle persone presenti nelle foto ai loro profili Facebook, mentre nella versione europea tale operazione deve essere effettuata manualmente dall’utente la prima volta che un volto viene rilevato, attraverso l’assegnazione di un’etichetta visibile solo dall’utente.

Moments

Moments utilizza alcuni parametri generici per riconoscere tali volti, come la distanza tra gli occhi e le orecchie, cercando di riconoscere quali foto potrebbero raffigurare la stessa persona. Il meccanismo risulta quindi più simile a quello del riconoscimento degli oggetti, piuttosto che al riconoscimento facciale, e non vengono conservati dati sensibili degli utenti, in conformità alla normativa privacy.

Quando sarà condivisa su Moments una foto raffigurante un utente, questo riceverà una notifica. Le foto raggruppate su Moments, se non inviate agli amici, non vengono condivise automaticamente dall’applicazione.

Nonostante perda alcuni automatismi la funzione sembra comunque molto interessante, anche se l’accuratezza di questa sorta di “riconoscimento facciale” è da verificare!

L’app è disponibile per Android e iOS, scaricabile dallo store.

 

 

Potrebbe interessarti leggere