Facebook fotocamera snapchat

Facebook e Whatsapp sfidano Snapchat

Commenta

Nuova fotocamera con filtri e maschere per il social, una scheda con gli aggiornamenti di stato per il sistema di messaggistica.

Snapchat sembrerebbe essere l’applicazione più copiata dai rivali; dopo la diffusione delle Storie in Instagram e dei filtri fotografici in varie app di messaggistica, è giunto il momento di “rubare” altre caratteristiche alla popolare app.

A sferrare l’attacco è sempre Mark Zuckemberg, agendo questa volta sia su Facebook che in Whatsapp.

Nuova camera per Facebook

La novità per Facebook è una nuova fotocamera con effetti, filtri, cornici e maschere applicabili su foto e video. Gli elementi multimediali potranno essere condivisi o inviati ad amici tramite Messenger.

Al momento la nuova camera è in fase di test in Irlanda, ma ancora non si sa se e quando verrà diffusa a tutta l’utenza.

Le immagini create ed inviate tramite la nuova fotocamera saranno visibili agli utenti per un periodo limitato di tempo, in pratica durante la conversazione la fotografia sarà visibile, mentre al termine della stessa non sarà più possibile consultarla. In caso non avvenga alcuna interazione, l’immagine sparirà automatiamente dopo un determinato lasso temporale.

Il social, inoltre, sta testando da ottobre in Australia la nuova fuzione Messenger Day, anch’essa particolarmente ispirata alle Storie di Snapchat.

Status su WhatsApp

WhatsApp si ispira a Snapchat con una nuova tab dedicata agli Status (aggiornamenti di stato), molti simile alle Storie. La nuova scheda sarà posizionata nel menù superiore, tra Chat e Chiamate.

In questa scheda sarà possibile convidere le immagini della giornata, selezionandole dalla galleria o scattandole al momento. La formula è la solita: dopo 24 ore i contenuti scompariranno.

Non è chiaro se la pubblicazione di contenuti all’interno del proprio Status genererà o meno notifiche ai propri contatti, o se semplicemente gli utenti dovranno accedere a tale scheda per verificarne i contenuti.

La visibilità degli Status potrà essere modificata o limitata ad alcuni contatti, quindi si potrà decidere chi potrà visualizzare quali aggiornamenti.

La funzione al momento è in fase di sviluppo per le versioni beta di iOs e Android.

Potrebbe interessarti leggere