smartphone con riconoscimento facciale

Google realizzerà uno smartphone con riconoscimento facciale integrato

Google vuole realizzare un telefono in grado di riconoscere i volti, tramite un chip hardware.

Google promette agli utenti la realizzazione di uno smartphone con riconoscimento facciale integrato, in grado di riconoscere i volti senza l’utilizzo di software di terze parti.

Il riconoscimento facciale avverrebbe tramite un chip hardware, che probabilmente verrà realizzato da Movidius, che collaborerà con Google per lo sviluppo di applicativi che utilizzano meccanismi di Machine Learning per simulare i ragionamenti compiuti dal cervello umano. Tali meccanismi permetteranno di eseguire sui propri dispositivi calcoli molto complessi, solitamente effettuati da appostiti centri di elaborazione dati.

Non sarà quindi più necessario appoggiarsi ad app, software di terzi o essere connessi a internet per permettere a uno smartphone di riconoscere il proprio volto. Google ha già implementato il riconoscimento facciale in Google Foto, ma tale funzione è appunto dipendente dalla presenza di una connessione a internet.

Grazie all’impementazione di chip hardware in grado di gestire operazioni come il riconoscimento facciale sarà possibile utilizzare queste funzioni in tempo reale, andando ad ampliare le possibilità di applicazione di strumenti come l’autenticazione tramite riconoscimento facciale. La stessa tecnologia potrebbe inoltre essere applicata per il riconoscimento di oggetti.

Probabilmente tale prodotto non verrà mai distribuito in Europa a causa dalle restrizioni imposte dalla normativa sulla Privacy vigente nei vari paesi.

Google sta puntando molto sull’intelligenza artificiale, e non è il solo! La creazione di processi automatizzati in grado di supportare l’utente trova svariate applicazioni, tra cui ad esempio le risposte automatiche alle e-mail e l’organizzazione degli archivi fotografici, già implementati da Google.

 

Potrebbe interessarti leggere