Instagram

Su Instagram sono arrivati i filtri per i commenti

Commenta

E’ ora possibile bloccare i commenti indesiderati.

Come anticipato il mese scorso, Instagram ha introdotto la possibilità di moderare i commenti e bloccarli in maniera preventiva.

Nelle impostazioni, alla voce Commenti, si può infatti attivare la possibilità di nascondere commenti indesiderati. L’opzione predefinita prevede già una lista di parole bloccate, in lingua inglese; senza inserire alcun elemento personalizzato il blocco funzionerà solamente sulla base di tale lista.

E’ inoltre possibile creare una sorta di filtro personalizzato sui commenti, grazie ad una lista di parole vietate, creata direttamente da ogni singolo utente.

“Su Instagram convivono persone di qualsiasi background, razza, genere, orientamento sessuale, interessi. Tuttavia, a volte, i commenti che le persone ricevono sulla piattaforma possono essere poco appropriati. Per responsabilizzare ogni individuo, ci sentiamo in dovere di promuovere una cultura in cui ognuno si sente sicuro di essere se stesso senza paura di ricevere critiche o molestie. Non è solo un mio desiderio personale: credo sia anche una nostra responsabilità come azienda. Per questo, oggi, abbiamo compiuto un ulteriore passo per garantire che Instagram rimanga un luogo positivo per esprimere se stessi”.

Questa possibilità permetterà ad ognuno di moderare come meglio crede i commenti sulle proprie foto e bloccare preventivamente quelli contenenti parole, frasi numeri ed emoji sgradite. L’utilizzo di un elenco di parole personalizzate permette agli utenti di scegliere autonomamente cosa è per loro tollerabile e cosa no, andando così a bloccare anche potenziali insulti mirati.

filtri comment instagram

I commenti non saranno cancellati, ma resi invisibili agli utenti. Solo l’autore del commento e il proprietario del profilo continueranno a visualizzare anche gli elementi bloccati.

La moderazione dei commenti non avrà effetto solo sui nuovi commenti, ma si diffonderà in maniera retroattiva sui vecchi post.

Potrebbe interessarti leggere