Google I/O 2016

Le novità di Google I/O 2016

Google ha presentato numerose novità, tra cui Android N, un sistema di smart home e due nuove App per messaggistica e videochiamate.

Nella conferenza per sviluppatori Google I/O 2016 sono state annunciate molteplici novitàche andranno ad arricchire la famiglia di prodotti Google.

Android N

E’ stato presentato Android N, anche se non sarà disponibile prima dell’estate. La nuova versione del sistema operativo sarà ricca di novità, tra cui finalmente il multitasking, un nuovo sistema di notifiche con funzioni rapide, la cifratura di singoli file, l’automatizzazione degli aggiornamenti senza intervento dell’utente, nuove emoji e il supporto per la realtà virtuale.

Il nome ufficiale della release è ancora da decidere, e potranno essere gli utenti a farlo. A questo link è infatti possibile suggerire un nome “goloso” per Android N.

Allo e Duo: messaggistica e videochiamate

Durante l’evento sono state annunciate anche due nuove applicazioni, Allo, una piattaforma di messaggistica con svariati chatbot e intelligenza artificiale dotata di funzioni di Smart Reply e interazioni con linguaggio naturale, e Duo, un’app per effettuare videochiamate, che permetterà di vedere chi ci sta chiamando ancora prima di rispondere.

Google Home

Un’altra interessante novità è Google Home, un sistema di smart home che permetterà di interagire con i dispositivi utilizzando il linguaggio naturale. In pratica si tratta di un sistema di domotica sempre in ascolto, in grado di interpretare i comandi vocali. Il prodotto è molto simile ad Amazon Echo e arriverà entro la fine dell’anno, inizialmente solo negli USA.

Chrome OS: arrivano le app Android

E’ stato annunciato anche un nuovo store per ChromeBook e ChromeBox,  che permetterà l’installazione immediata delle app Android sui dispositivi con Chrome OS.

Daydream: realtà virtuale

Google ha presentato Daydream, una piattaforma per lo sviluppo di soluzioni ottimizzate per la reatà virtuale. Il rilascio è previsto durante l’estate.

Android Wear 2.0

Novità anche per quanto riguarda il wearable, è infatti stata aggiornata la piattaforma per smartwatch Android Wear, che andrà a rendere lo smartwacth indipendente dallo smartphone, rendendo i servizi utilizzabili anche a telefono spento.

Potrebbe interessarti leggere