Barbie Mariel Clayton

Mariel Clayton e le sue Barbie violente e reali

Dimenticate la vita dei sogni delle Barbie. La fotografa Mariel Clayton rende la loro vita più reale, forse anche troppo!

Addio Barbie felici con una vita da sogno; anche la bambola più famosa del mondo affronta la dura realtà, negli scatti della fotografa Mariel Clayton.

Queste immagini sono anche troppo brutali e violente, mostrando situazioni violente ed eccessi, ma sicuramente sfatano il mito della vita rosa e fiori. Gli scatti immortalano infatti anche situazioni estreme, sesso e sadomaso, Ken decapitati, Barbie vomitanti o ubriache, ma anche spaccati di vita reale con genitori pessimi assorbiti dai troppi impegni e coppie di Ken omosessuali.

Le foto sono pubblicate sul sito ufficiale di Mariel Clayton e sono suddivise in album, per facilitare la navigazione.

L’ispirazione alla fotografa è venuta mentre si trovava in un negozio di giocattoli “Ero in un negozio di bambole tradizionali e mi si è aperto un mondo: con quelli che consideriamo giocattoli per bambine è possibile immaginare, e raccontare, tante storie“.

 

Potrebbe interessarti leggere