copertina

Meditazione orgasmica, 15 minuti per raggiungere il piacere

Commenta

La pratica consiste nel farsi massaggiare il clitoride dal partner o da un personal trainer fino al raggiungimento dell’orgasmo.

Cos’è e a cosa serve?

La meditazione orgasmica (OM) è una pratica nata negli USA e che sta diffondendosi sempre maggiormente nel mondo, Europa compresa. Nel mondo circa 10.000 persone la praticano, di cui il 70% sono single e la restante parte coppie.

La pratica consiste nel farsi massaggiare il clitoride per 15 minuti, da uno sconosciuto o dal proprio partner, fino al raggiungimento dell’orgasmo. In realtà l’obiettivo finale dell’OM non è necessariamente il raggiungimento dell’orgasmo, ma quello di provare sensazioni il più intensamente possibile e imparare a gestire il piacere attraverso la meditazione.

Secondo Nicole Daedone, la creatrice della pratica e fondatrice della scuola del piacere OneTaste, la meditazione orgasmica dovrebbe aiutare a coltivare il proprio rapporto con il partner, andando a stimolare le stesse parti del cervello toccate dalla meditazione tradizionale.

Nella scuola le donne cercano di scoprire le tecniche del piacere, assumendo consapevolezza del proprio corpo e fiducia in sè stesse, mentre gli uomini imparando a soddisfarle. La meditazione orgasmica appaga molto chi la pratica e dovrebbe rafforzare il rapporto di coppia.

Come funziona una sessione di meditazione orgasmica?

La donna deve sporgliarsi dalla vita in giù ed accomodarsi su dei comodi cuscini, mentre l’uomo, armato di guanti di lattice e lubrificante, dovrà iniziare a toccarla per 15 minuti. Il protagonista indiscusso è il clitoride, che verrà massaggiato con movimenti e ritmica precisi, in modo ripetitivo, fino al raggiungimento dell’orgasmo femminile.

Come già accennato, alle sessioni possono partecipare sia coppie che single, quest’ultimi saranno affiancate da uno “sconosciuto”, un personal trainer appositamente a disposizione.

Spesso le sessioni duranto svariate ore, e le varie coppie si osservano a vicenda. E’ possibile però prenotare delle sessioni in privato, nel privè sotto l’osservazione dei soli insegnanti.

 

Potrebbe interessarti leggere