telegram

Telegram si aggiorna e introce i Bot 2.0

Disponibile Telegram 3.8: moltissime novità, comprese le nuove API per i Bot.

I Bot sono uno dei punti di forza di Telegram e hanno contribuito a differenziarlo dagli altri social. Recente è la notizia dell’introduzione diei Bot in Facebook Messenger, ma Telegram non teme il rivale, anzi prontamente lo sorpassa, lanciando le nuove Bot API 2.0!

La nuova piattaforma Bot 2.0 apre molte possibilità agli sviluppatori, che potranno sbizzarrirsi nella fornitura di nuovi servizi.

Una delle novità per i Bot 2.0 è che grazie alle nuove funzioni di callback gestibili tramite la tastiera inline, si potrà interagire direttamente con i Bot, senza la necessità di inviare messaggi nella chat.

Sono stati inoltre introdotti nuovi pulsanti a cui è possibile associare azioni specifiche: il messaggio inviato dal Bot sarà accompagnato bottoni attraverso cui sarà possibile rispondere a sondaggi, aprire di link o accedere ad altre funzioni.

 

Sempre grazie allo stesso meccanismo sarà inoltre possibile aggiornare e modificare i messaggi inviati tramite i Bot, senza la necessità di scrivere ulteriori messaggi ed intasare la chat.

Le nuove funzioni, grazie alla rimozione di messaggi superflui per la gestione dei bot, offriranno inoltre maggiore fluidità alle conversazioni, grazie ad un interfaccia grafica più snella e pulita.

I Bot 2.0 sono inoltre in grado di inviare qualunque dei 19 formati di file supportati da Telegram: video, sticker, documenti, musica, ecc.

Sono stati inoltre introdotti nuovi Bot in grado di gestire posizione e numeri telefonici dell’utente, al fine di poter fornire informazioni più specifiche e geo localizzate o integrarsi con altri servizi.

I comandi inline dei Bot potranno essere usati per richiedere l’accesso a tali informazioni, al fine di fornire un servizio personalizzato all’utente, che potrà acconsentire o meno di condividere i suoi dati con il Bot.

telegram posizione e numeri

E’ anche stato aggiunto il supporto ad alcuni servizi esterni e la possibilità di switchare in una chat privata con il Bot, ed una volta reperite le informazioni desiderate, tornare alla chat originale e condividere il contenuto con la persona desiderata.

Alcuni dei nuovi bot, legati alle funzioni sopra citate, sono:

Con il Bot di YouTube sarà ad esempio possibile ricercare un video, visionare l’anteprima ed in seguito condividerlo nella chat, switchando dalla conversazione inline con il Bot a quella con il vostro contatto, mentre grazie a FourSquare sarà estremamente semplice condividere la vostra posizione. Sticker e Music possono essere invece utilizzati rispettivamente per la ricerca ed invio di nuovi adesivi e brani musicali.

Secondo Telegram “La nuova API Bot 2.0 permette agli sviluppatori di creare interfacce fluide e facili da usare per i bot più potenti. E ne vedremo un sacco di nuovi nei prossimi mesi, dopo tutto, il 2016 è l’anno dei bot“. Sarà davvero così?

 

Potrebbe interessarti leggere