twitter

Twitter integra i video di Periscope e vuole utilizzare i nostri tweet per la pubblicità

Novità Twitter: i video di Periscope saranno visibili nel newsfeed. I nostri tweet potrebbero essere invece utilizzati negli annunci pubblicitari.

Nell’ultimo periodo Twitter sembra molto propenso ad apportare modifiche al social network, in primis la possibile eliminazione del limite di 140 caratteri.

Lo scopo è quello di attrarre nuovi utenti e andare a fidelizzare quelli presenti, cercando di guadagnarsi una posizione stabile e concorrenziale rispetto ai maggiori social network.

Analizziamo insieme le ultime novità.

Integrazione con Periscope

I video di Periscope saranno integrati in Twitter; quando posterete un video di Periscope non sarà più un semplice link che rimanda alla piattaforma, ma sarà ora visualizzato direttamente nel newsfeed di Twitter.

Oltre alla visualizzazione del filmato nel feed in autoplay, cliccandoci sopra sarà possibile visualizzarlo a schermo intero e comprensivo di audio, commenti e cuori. Non sarà invece possibile inserire nuovi commenti o cuori.


Twitter andrà ad offrire una nuova esperienza interattiva ai suoi utenti, mentre Periscope potrà così arrivare ad un maggior numero di utenti. Ma in tutto ciò quale sarà la durata dei video? Sembrerebbe rimanere di 24 ore, dopodichè saranno sostituiti da un avviso di contenuto non più disponibile.

Al momento la novità riguarderà però soltanto l’app per iOS. Gli utenti desktop e Android dovranno attendere.

Tweet degli utenti negli annunci pubbliciari

La seconda novità è invece meno piacevole per gli utilizzatori del social, sembrerebbe infatti che Twitter voglia utilizzare i tweet degli utenti all’interno di annunci pubblicitari.

Twitter ha presentato al CES 2016 Brand enthusiast gallery, uno strumento che raccoglie i tweet degli utenti legati ad un determinato brand. Le nuove inserzioni quindi si presenteranno insieme ad una raccolta di tweet di comuni utenti, che attraverso le loro opinioni positive dovrebbero invogliare maggiormente gli acquirenti rispetto alle classiche pubblicità.

Ma la privacy in tutto ciò? Twitter si impegna a richiedere autorizzazione agli utenti prima di utilizzare i loro tweet per finalità pubblicitarie, ma dal punto di vista pratica come funzionerà?

Oltre che a sollevare lo scontento degli utenti, questa novità non ha entusiasmato nemmeno gli inserzionisti!

Potrebbe interessarti leggere