WhatsApp stoppa la condivisione dei dati con Facebook

In Europa non verranno più condivise informazioni sensibili tra il sistema di messaggistica ed il social.

La convidisione delle informazioni tra WhatsApp e Facebook, annunciata negli scorsi mesi, ha destato fin da subito scalpore e generato non pochi problemi al social di Mark Zuckemberg. Molti i garanti europei in ambito privacy hanno infatti destato dubbi ed avviato attività di istruttoria nei confronti di Menlo Park, e l’autorità Antitrust non è stata da meno.

I dubbi delle autorità facevano riferimento in particolare alla poca chiarezza delle informazioni fornite agli utenti e alla mancata possibilità di negare il consenso per tale interscambio di dati, se non per un periodo limitato di tempo ed in maniera irreversibile.

Lo scorso mese il gruppo Article 29 Working Party, composto da 28 garanti europei, ha scritto una lettera aperta richiedendo l’interruzione della condivisione dai dati tra WhatsApp e Facebook, e la richiesta è finalmente stata accolta.

WhatsApp non condividerà più informazioni (tra cui il numero di telefono degli utenti) con Facebook, quantomeno per quanto riguarda l’Europa. Potrebbero tuttavia rimanere attive solamente alcune condivisioni di piccole informazioni nel back-end, per finalità amministrative e di contrasto allo spam. La notizia è stata annunciata dal Financial Times.

Non è ancora chiaro se questa decisione sarà definitiva o se Facebook proverà a risolvere le problematiche legali legate a questa funzione, per poi riproporla in futuro con una differente modalità.

Potrebbe interessarti leggere